Chi la dura…

Vinca minor

Vinca minor

Il lavoro e gli impegni di famiglia, in questo periodo non mi lasciano molto spazio per il giardinaggio; le malerbe, indisturbate, prendono quindi il sopravvento in più punti del giardino.

C’è un angolo dove, nonostante le pacciamature e i diserbi, ogni hanno dovevo ricominciare la guerra contro veronica, gramigna, euforbia… e una curiosa pianta dalle lunghe e robuste radici odorose che sospetto essere vetiver (Chrysopogon zizanioides) arrivata lì chissà come.

Lo scorso autunno ho deciso di mettervi a dimora delle piante tappezzanti, non troppo impegnative ma decorative, nell’intento di ridurre la proliferazione delle infestanti.

Vinca minor (fiore)

Vinca minor (fiore)

Trattandosi di un piccolo spazio ai piedi di un glicine, quindi molto soleggiato in inverno e ombreggiato in estate, ho ritenuto fosse un luogo perfetto per la pervinca (Vinca minor), pianta sempreverde, strisciante, di veloce sviluppo, che in primavera fiorisce abbondantemente in un bel color lilla.

Ebbene, a distanza di pochi mesi soltanto, la pervinca ha preso il sopravvento e delle infestanti è rimasto poco o nulla. Con un sorriso a trentadue denti mi son detto: “Chi la dura, la vince” e una effervescente amica dalla battuta sempre pronta mi ha corretto con un esilarante “Chi la dura… la pervinca!”