Freddo e neve…

Lythrum salicaria (Salcerella)

Lythrum salicaria (Salcerella)

In questo periodo dell’anno c’è assai poco da fare in giardino. In genere io mi limito a rimuovere i rami e le foglie secche delle perenni. Taglio quasi al suolo i rami ormai secchi delle peonie erbacee, degli anemoni, della Gaura, e della Salcerella (Lythrum salicaria).

Quest’ultima è una pianta che ho scoperto da poco benché ne siano pieni i fossi dalle nostre parti. Ho scoperto che se il terreno è sufficientemente argilloso, come lo è nel mio giardino, e se si piantano a mezz’ombra, queste deliziose e svettanti primedonne in rosa riescono a sopportare anche il grande caldo estivo con pochissime annaffiature.

 

Felce

Felce

Un’ altra pianta che è necessario potare quasi al suolo è una felce di cui ignoro la specie. Vinta da miei genitori ad uno di quei giochi da luna park, questa primitiva essenza allieta ormai da 30 anni un piccolo e fresco angolo del mio giardino.

La settimana scorsa ha nevicato in mezza Italia e qui da noi è stato un evento davvero inatteso. Gli agrumi hanno retto bene. Le succulente, sotto la veranda, credo non se ne siano neppure accorte… ma ormai ho adottato il sistema “selezione naturale”: ciò che regge al freddo e al caldo può vivere nel mio giardino, il resto non vi trova spazio.